Südtirol Online Marketing – WIKU Rubrik

“Il marketing digitale funziona così”: Max Mangifesta è consulente di web marketing per l’agenzia di pubblicità digitale Südtirol Online Marketing.

 

Quali canali possono essere utilizzati o ulteriormente sviluppati per la pubblicità? Questa è una delle domande più importanti che i marketer devono porsi al lavoro. E anche se gli annunci video vengono utilizzati con successo da molto tempo, c’è ancora spazio per miglioramenti: secondo alcuni studi, già l’87% delle aziende utilizza i video come strumento di marketing – nel 2018 era ancora all’81%. Tuttavia, alcuni inserzionisti sono ancora esitanti – e purtroppo spesso a ragione. Perché è possibile creare un “pessimo” annuncio video se non fai i compiti a casa. Ogni azienda e ogni marchio è diverso, ha obiettivi diversi, eppure ci sono alcune regole generali per rendere i video pubblicitari migliori.

Personalizzazione

Molte aziende si approcciano agli annunci video online allo stesso modo degli annunci televisivi tradizionali. Ma ci sono differenze: la più grande è che la pubblicità televisiva ha una base più ampia. La pubblicità video online può e deve essere molto più dettagliata e mirata per raggiungere esattamente il gruppo target desiderato.

Pertinenza

Un problema con la pubblicità televisiva tradizionale è che interrompe lo spettatore. Questo da solo rende difficile suscitare interesse. Può anche infastidire gli spettatori. La pubblicità video permette alle aziende di creare contenuti altamente rilevanti. Questo fa sembrare l’annuncio non tanto un’interruzione quanto un valore aggiunto.

Attenzione

A differenza di altre forme di pubblicità, gli annunci video non possono permettersi di raggiungere il culmine lentamente. Devono saper attirare l’attenzione immediatamente. Altrimenti gli utenti salteranno l’annuncio dopo 5 secondi. Un metodo è lo storytelling. Un altro metodo è l’uso di celebrità. Se un annuncio mostra una celebrità, è più probabile che le persone vedano l’annuncio nella sua interezza.

Autenticità

Non molto tempo fa, era importante creare video pubblicitari puliti e altamente produttivi per raggiungere l’utente. Ma anche queste regole sono cambiate: oggi i contenuti video grezzi e autentici spesso funzionano meglio. Quando le aziende introducono persone “reali”, può aiutare a rendere il prodotto o servizio più popolare.

Il formato degli annunci video

Ci sono una varietà di formati tra i quali un’azienda può scegliere, tra cui annunci in-stream ignorabili o annunci in-stream non ignorabili, per citare i 2 più importanti. Alcuni formati sono migliori di altri, a seconda dell’azienda. Gli annunci in-stream ignorabili sono una buona scelta quando si tratta di raccogliere lead. Gli annunci non ignorabili sono più adatti ad aumentare la consapevolezza e la portata del marchio. La scelta dei formati dovrebbe sicuramente riflettere la strategia di marketing.

Call to Action

Dopo il video, l’utente deve sapere cosa fare, che si tratti di visitare un sito web o di fare un acquisto. Quindi devi indicarlo. Le richieste di azione non sono una novità nel marketing. Ma a volte non vengono prese in considerazione quando si tratta di video pubblicitari. Di nuovo, più è specifico, meglio è.

Monitoraggio

Una volta che i video annunci sono stati creati e pubblicati, inizia il vero lavoro. Perché senza un’attenta osservazione o analisi dei dati, non è possibile sapere se l’annuncio funziona. Sperimentare è la soluzione migliore. Ora dovresti provare lo stesso video su canali diversi e in orari diversi per sapere alla fine cosa funziona meglio, quando e dove.

[email protected]