Südtirol Online Marketing – WIKU Rubrik

“Come funziona il marketing digitale” di Kevin Stark – Sales

 

La piattaforma Pinterest è diventata sempre più popolare negli ultimi anni. Anche le aziende stanno riconoscendo sempre di più il suo potenziale. Le possibilità che questa piattaforma offre come complemento ad altri social network come Facebook e Instagram sono molto promettenti.

Pinterest è nato nel 2010 come motore di ricerca visivo. Il principio è abbastanza simile a quello di Google. Tuttavia, la differenza maggiore è che il motore di ricerca visualizza principalmente immagini. La piattaforma serve agli utenti per raccogliere l’ispirazione sulle cosiddette bacheche – per una grande varietà di settori. Ecco di cosa è fatto il nome: “pin” per puntina e “interest” per interesse. Gli utenti possono creare le proprie bacheche su argomenti a loro scelta e salvare su di esse i pin di altri utenti. Simile a Facebook o Instagram, anche su Pinterest è possibile seguire gli utenti o le bacheche.

Chi sono gli utenti?

Pinterest è utilizzato da circa 250 milioni di persone in tutto il mondo – e il numero è in crescita. La maggior parte degli utenti è di sesso femminile, ma le iscrizioni maschili sono aumentate notevolmente negli ultimi tempi. L’età degli utenti è compresa tra i 18 e i 30 anni. A questo punto è anche importante menzionare che circa l’80% di tutte le impressioni di pagina vengono effettuate tramite un dispositivo mobile, motivo per cui l’ottimizzazione dovrebbe concentrarsi principalmente sull’esperienza dell’utente mobile.

Per chi vale la pena utilizzare questa piattaforma?

In linea di principio, Pinterest, simile a Instagram, è adatto a tutte le aziende che presentano i loro servizi o prodotti in modo visivamente accattivante. Soprattutto le aziende i cui prodotti si adattano al tema lifestyle dovrebbero prendere in considerazione il marketing su Pinterest. Dopotutto, il lifestyle è il tema principale attorno al quale ruota la stragrande maggioranza dei perni. Questo include aree tematiche come la vita, il tempo libero, la moda, lo sport o gli hobby. Il potenziale di Pinterest non va sottovalutato, anche perché c’è meno concorrenza rispetto ad altri social network come Facebook.

Tuttavia, se si vuole ottenere un successo rapido e immediato, non si dovrebbe optare per il marketing su Pinterest, perché prima di tutto va costruito un buon raggio d’azione attraverso un “pinning” regolare.

Per sfruttare appieno le potenzialità della piattaforma, i contributi devono essere adattati al meglio alle esigenze degli utenti. In questo modo, i pin di Pinterest sono valorizzati meglio e questo a sua volta aumenta la visibilità.

[email protected]