Südtirol Online Marketing – WIKU Rubrik

“Come funziona il marketing digitale” di Max Mangifesta – Digital Marketing Manager

 

L’impatto che la crisi causata dal coronavirus sta avendo sull’economia è notevole. Naturalmente, ha anche un impatto sull’industria del marketing e sul posizionamento di annunci sui social media, su piattaforme come Facebook e Instagram. Ci sono quindi alcuni aspetti da considerare in questa fase delicata.

Revisione o ripensamento delle campagne

Le campagne in corso devono essere assolutamente riviste. Al momento, molti annunci non hanno senso e dovrebbero essere ripensati. Questo vale soprattutto per l’industria dei viaggi. Le campagne pubblicitarie sono naturalmente utili anche in questa situazione, in modo da non dover ripartire da zero dopo la crisi. Tuttavia, le offerte di viaggio concrete per le prossime settimane non sono attualmente appropriate. Naturalmente, questo vale non solo per le pubblicità attuali, ma anche per le nuove campagne.

Pubblicità: sì o no?

Le crisi precedenti hanno dimostrato che ha senso investire in misure di marketing soprattutto in tempi difficili. Le aziende che continuano ad essere attive nella situazione attuale, possono così espandere ulteriormente la loro quota di mercato e posizionarsi davanti ai loro concorrenti. Il marketing di Facebook ha attualmente un grande potenziale, soprattutto per le aziende più piccole. Gli annunci su Facebook offrono a un ristorante o a un caffè l’opportunità di promuovere il servizio di consegna o di asporto appena istituito. Lo stesso vale per tutti coloro che hanno recentemente aperto un negozio online.

Prezzi CPM a terra

Un’ulteriore conseguenza della crisi è il costante calo dei prezzi CPM. Per le aziende che sono solo marginalmente colpite dalla crisi o che ne traggono profitto, i bassi prezzi di contatto possono quindi essere visti come un vero e proprio trampolino di lancio. D’altra parte, questo offre ai nuovi arrivati la possibilità di provare il marketing online senza rischiare grandi perdite.

Processi di approvazione più lunghi

In tempi di coronavirus gli inserzionisti devono aspettarsi processi di approvazione molto più lunghi su Facebook. Infatti questi si basano in parte sulla revisione da parte dei dipendenti e dei partner di revisione. Tuttavia, poiché un gran numero di dipendenti non è attualmente in grado di lavorare, come succede in molte altre aziende, il processo di revisione richiede più tempo. È quindi meglio programmare gli annunci un po’ prima nel gestore di annunci.

Conclusione

L’attuale situazione ha stimolato il segmento dei social media e il relativo settore di marketing e ha reso necessari degli aggiustamenti. Allo stesso tempo, però, piattaforme come Facebook e Instagram offrono nuove opportunità, soprattutto in un periodo di crisi come questo.