Südtirol Online Marketing – WIKU Rubrik

“Come funziona il marketing digitale” di Max Mangifesta – Digital Marketing Manager

 

Quanto sia importante l’ottimizzazione per i motori di ricerca, o SEO in breve, per il web marketing delle aziende, ormai lo sanno tutti. Cos’è un audit SEO, tuttavia, è noto solo a pochissimi. Che cosa significa e quando dovrebbe essere effettuata una tale revisione?

Un audit SEO è l’analisi di un sito web secondo criteri rilevanti per la SEO. Spesso viene effettuato un audit SEO, chiamato anche SEO check, prima di qualsiasi importante lavoro SEO. Anche nelle aziende che prima non avevano un responsabile SEO, o in caso di rilancio del marchio, di solito viene effettuato un audit. Questo è diverso per ogni azienda, dopo tutto il focus non è mai uguale.

Innanzitutto, un audit SEO dovrebbe presentare lo stato a livello SEO tecnico del sito web e far luce sul suo ambiente competitivo. Inoltre, dovrebbe contenere consigli strategici, tecnici e di ottimizzazione dei contenuti in termini di SEO: Cosa si può migliorare nella strategia SEO? Qual è lo stato tecnico del sito? Come si può ottimizzare il contenuto del sito web? Infine, ma non per questo meno importante, un audit dovrebbe includere anche consigli di ottimizzazione relativi all’utente, dopo tutto, gli utenti dovrebbero orientarsi su un sito web nel modo più semplice e migliore possibile.

Ma cosa rende un buon audit? Un ottimo audit identifica i problemi più grandi, li nomina e spiega perché e come devono essere affrontati con la massima urgenza. Ovviamente nella pratica non è così semplice come in teoria, perché ogni manager SEO è influenzato e plasmato in qualche modo. Mentre una persona pone maggiore enfasi sulla velocità di caricamento della pagina, un’altra è un esperto di contenuti. Finché non si trascurano gli altri punti, un’attenzione individuale non è un ostacolo e del tutto naturale.

D’altra parte, un audit non è buono se è stato creato da uno strumento SEO e nessuno ha commentato i risultati in alcun modo. Anche se gli strumenti sono di grande aiuto, richiedono sempre l’interpretazione dei dati, che al momento richiede ancora competenze umane. Una delle cose da non fare in un audit è la prioritizzazione di punti che non sono veramente importanti nella realtà. La situazione è davvero brutta quando un’agenzia consegna un rapporto di Google Analytics invece di un audit SEO – tutt’al più sarete consapevoli di non aver a che fare con veri consulenti SEO.

Tanto importante quanto l’audit stesso, è ovviamente ciò che accade dopo. È in quel momento che devono essere implementati i punti più importanti. Affinché ciò abbia successo, devono essere presenti in azienda la volontà e le condizioni necessarie, ad esempio in termini di forza lavoro.

[email protected]